«Arriva un momento, nella vita di ognuno di noi, in cui ci si ferma e si osserva la propria realtà. Per me è stato a fine 2012. Fino ad allora avevo creduto di essere felice, ma improvvisamente non era più cosi. Mancava qualcosa.
Ho cominciato a farmi delle domande. E le risposte non sono state piacevoli. Ho scoperto in quei giorni che non ero autentica e non stavo vivendo la vita che desideravo. Mi lamentavo in continuazione e il sorriso era solo superficiale. Nel profondo avevo tanti blocchi, paure e limiti.

Che fare?

In questi momenti di riflessione abbiamo sempre una scelta: ascoltare e accettare le risposte oppure richiuderle in un cassetto e fare finta di niente. Ho scelto di ascoltarle. Mi hanno fatto male per un po’.

Poi ho scoperto la gratitudine. E da li è cambiato tutto. Ho cominciato a osservare la mia vita con occhi diversi. Ho scritto tanto e ascoltato i miei pensieri.
Dopo tanta confusione, affanni e una quotidianità disordinata, ho scoperto che potevo essere me stessa e potevo vivere nella gioia. Semplicemente partendo da quello che avevo in quel momento.

Giorno dopo giorno ho scoperto lo stato di gratitudine e la mia vita ha cominciato a brillare. Fino a che ho visto realizzarsi i miei sogni. La gratitudine è una forza potente che è in grado di rivoluzionare la nostra esistenza. Scoprirla è stato il dono più grande che ho fatto a me stessa e alle persone che amo.» Assunta

Dire, fare…Ringraziare è edito da Do It Human Editori.